Fa’ la cosa giusta! Umbria. Resoconto e ringraziamenti

Fa’ la cosa giusta! Umbria. Resoconto e ringraziamenti

Fa’ la cosa giusta! Umbria. Resoconto e ringraziamenti
Commenti
cop-Fa-la-cosa-giusta

FENAIT E INF A “FA’ LA COSA GIUSTA-UMBRIA”…

Dopo l’esperienza positiva della fiera di Milano, tenutasi tra aprile e maggio 2022, la FENAIT ha voluto partecipare per la prima volta anche alla fiera “Fa’ la Cosa Giusta” in Umbria.

Anche qui abbiamo trovato un contesto sociale di attività attente al rispetto e alla cura dell’ambiente, alla solidarietà tra le persone e i popoli; valori che ci contraddistinguono come naturisti.

Nell’area riservata al tema “Cittadinanza, cultura e viaggi”, lo stand della FENAIT, che ha avuto anche il sostegno della INF, si inseriva perfettamente nella filosofia naturista.

La nostra pratica e filosofia naturista hanno avuto possibilità di farsi conoscere dal numeroso pubblico che ha visitato la manifestazione.

Molti non conoscevano il nostro movimento, ne sono rimasti meravigliati e anche affascinati,  tanto da informarsi sul dove poter provare l’esperienza naturista e come contattare le Associazioni federate.

Molti visitatori sono stati compiaciuti di conoscerci e ascoltare le nostre esperienze; hanno ritirato i nostri volantini e guardato i filmati e le foto che scorrevano sul video; inoltre, tanti amici naturisti ci hanno fatto visita allo stand, dimostrando attaccamento e partecipazione alla causa naturista.

Le parole “chiave” che abbiamo usato nella comunicazione con i visitatori sono state: Naturalezza, Libertà, Accettazione del proprio corpo, Tolleranza, Rispetto delle persone e della natura nella pratica naturista; il tutto in allegria e convivialità condividendo gli stessi valori.

Hanno presenziato lo stand i soci di alcune Associazioni federate (A.N.ITA., ANAB, UNAIT) che ringraziamo per il contribuito dato alla riuscita della manifestazione.

Considerata la positiva esperienza nel portare a conoscenza del grande pubblico la nostra filosofia naturista, ci auguriamo di vedervi presto in altre iniziative simili a cui auspichiamo partecipare.

Arrivederci alla prossima …..

… e il Report pervenuto da  “FA’ LA COSA GIUSTA-UMBRIA”

È stata un’edizione di rinascita, arricchita da contenuti e progetti che hanno saputo raccontare al meglio l’impegno della comunità (cittadini, istituzioni, imprese, artigiani, cooperative, associazioni, organizzazioni, enti e scuole) in termini di innovazione, sostenibilità, attenzione al lavoro, al pianeta e alle relazioni.
Grazie a tuttə per questi 3 giorni insieme.
I numeri di questa edizione
10.000 presenze in tre giorni di fiera-evento
550 le studentesse e gli studenti delle scuole coinvolti nei laboratori didattici
Oltre 150 gli eventi gratuiti tra seminari, workshop, convegni, mostre, laboratori, degustazioni, momenti ludici e divulgativi
140 gli espositori a cui diciamo grazie!

UFFICIO ESPOSITORI Fa’ la cosa giusta! Umbria.

Articoli correlati

Fa’ la cosa giusta! Umbria. Invito ai naturisti

Fa’ la cosa giusta! Umbria. Invito ai naturisti

La Fenait sarà presente dal 29 aprile al 1° maggio 2022, a Fieramilanocity, alla diciassettesima edizione di “Fa’ la cosa giusta! “, la prima e la più grande fiera nazionale del consumo critico e stili di vita sostenibili.

38° Congresso Mondiale del Naturismo – Resoconto

38° Congresso Mondiale del Naturismo – Resoconto

INF

38° Congresso Mondiale del Naturismo – Resoconto

20 | 23 Ottobre 2022 – Lussemburgo

Da giovedì 20 a sabato 22 ottobre 2022 si è tenuto il 38° Congresso Mondiale della Federazione Naturista Internazionale (INF-FNI), in questa occasione ospitato dalla Federazione Lussemburghese presso la medesima città.

Riportiamo di seguito un resoconto commentato di quanto deciso in questo importante incontro internazionale.

38° Congresso Mondiale del Naturismo - Resoconto - Fenait

RINNOVAMENTO DELLE CARICHE APICALI
Con le votazioni di sabato 22 si è completato il rinnovamento delle cariche del Consiglio Centrale INF.
La prima della storica leadership a essere rimpiazzata fu Sieglinde Ivo (Austria), presidente per molti anni, che al precedente Congresso mondiale del 2021 (rinviato dal 2020) è stata sostituita dal nuovo presidente Stéphane Deschênes della federazione canadese-FCN. Nel medesimo congresso, anche il tesoriere Rolf Beat Hostettler (LNV – Liechtenstein) era stato formalmente sostituito da Dominique Dufour (FFN-Francia).
In occasione di questo Congresso Mondiale, il mandato del terzo membro del vecchio CC, il Vicepresidente e Segretario Jean Peters, era in scadenza. Il Naturismo britannico aveva candidato Edwin Kilby per questa posizione e lo stesso ha visto una schiacciante maggioranza votare per lui proprio contro l’anziano predecessore. Con ciò, la transizione verso una nuova era per l’INF-FNI è stata finalmente completata.

IN BREVE

Eletto il nuovo vice presidente e segretario: Edwin Kilby di British Naturism.

Fenait vede finalmente riconosciuti i suoi diritti. Per evitare l’inevitabile espulsione LNV ha preferito sciogliersi. Si ribadisce ufficialmente che nessun bollino INF estero potrà essere venduto in Italia.

La sede del prossimo congresso sarà la spiaggia di Zipolite in Messico.

cariche INF

Il Presidente dell’INF-FNI Stephane Deschenes (a sinistra). Alla sua sinistra c’è il Vicepresidente-Segretario Edwin Kilby e, all’estrema destra, il tesoriere Dominique Dufour.

Durante i lavori è stato inoltre deciso di riorganizzare le cariche degli assessori, creando una nuova posizione per il continente americano, separando l’incarico precedentemente riservato all’intero territorio extra-europeo, ricoperto finora da Greger Moeller, e nominando il restante quale “Asia/Pacifico”.
I neoeletti sono risultati Gustavo de la Garza (Messico) per il ruolo di Assessore per le Americhe e Christo Bothma (Sudafrica) per l’Asia/Pacifico.
Infine, gli attuali Consiglieri giuridici Herve Begeot e Leslie Rabuchin sono stati entrambi rieletti, così come gli attuali revisori di cassa, Armand Ceolin e Henri Hermans.

LA FENAIT VEDE RICONOSCIUTE LE SUE RAGIONI DA TROPPO TEMPO CALPESTATE
Il Congresso di quest’anno ha rischiato di essere ricordato per un’aspra battaglia tra la Federazione Italiana e quella del Liechtenstein LNV, che più volte su queste pagine è stata ben descritta. La FENAIT si è fortemente espressa contro i precedenti vertici dell’INF per aver aiutato la LNV – controllata, anche se solo formalmente, dall’ex tesoriere INF Rolf Hostettler – ad aggirare gli statuti vigenti e vendere i bollini INF all’UNI, ormai fuori da Fenait e dal naturismo organizzato. A rendere più delicata la questione, il fatto che il presidente dell’UNI fa parte anche del CC della Federazione Internazionale (attraverso l’esterovestizione con LNV), fatto questo che ha creato un ulteriore conflitto di interessi.

Le mozioni della FENAIT chiedevano l’espulsione della LNV come membro di INF e un risarcimento finanziario da parte della LNV. Infine, Fenait chiedeva ai delegati di assegnare una formale censura ai Presidenti e al Vicepresidente per complicità e omissioni nella vicenda.

L’intero caso è crollato quando Rolf Hostettler, la sera antecedente le votazioni ed evidentemente ormai convinto dell’esito che queste avrebbero avuto, ha inviato una formale e-mail, dichiarando che la LNV era stata sciolta e non esisteva più! Di conseguenza le mozioni presentate sono state annullate e a LNV sono stati ritirati tutti i diritti di voto, secondo Fenait illecitamente acquisiti.

Fenait, infine, ha ribadito pubblicamente le asserite responsabilità dei precedenti membri del CC INF, ma considerata l’ammissione di responsabilità collettiva del nuovo presidente e l’essere venuto meno del caso, nello spirito di collaborazione e buona volontà che ci contraddistingue, ha ritirato la mozione di censura.

38° Congresso Mondiale del Naturismo - Resoconto - Fenait

NUOVO STATUTO IN EVOLUZIONE

L’impegno del nuovo gruppo di lavoro creato allo scopo di proporre una revisionata edizione dello statuto è stato spiegato da Edwin Kilby. Tra i piani c’è quello di combinare lo statuto con l’insieme di regole sul funzionamento dell’INF-FNI. Le proposte più controverse sono state presentate da Edwin Kilby per consentire al dibattito tra i delegati di fornire un’indicazione al gruppo di lavoro su come le federazioni reagirebbero ai cambiamenti delle regole attuali. Una proposta di sicuro impatto sarebbe quella di ridurre il numero di lingue al solo inglese; tale ipotesi è stata sottoposta a una votazione non ufficiale per alzata di mano. Questa votazione ha dimostrato che una chiara maggioranza dei delegati poteva accettare l’inglese come unica lingua ufficiale. Si valuterà al prossimo congresso se una tale modifica potrà essere adottata
I nuovi statuti saranno completati dal gruppo di lavoro e pronti per essere adottati dai delegati al Congresso del 2024.

LE FEDERAZIONI MINORI E PROBLEMI DI RISORSE

Il delegato croato Davorin Žugčić ha presentato tre proposte che mirano a facilitare la partecipazione delle piccole federazioni ai prossimi congressi mondiali. La prima era la richiesta di un rimborso totale del costo dell’alloggio e del viaggio per la partecipazione al Congresso. Poiché l’alloggio è stato scelto dal CC, le piccole federazioni non hanno avuto alcuna influenza su tale costo e quindi dovrebbero avere un rimborso completo, è stato sostenuto.
Tuttavia appare di difficile soluzione stabilire contributi maggiori per le piccole federazioni che, in quanto tali contribuiscono poco al bilancio federale e in caso di contributi quali quelli richiesti andrebbero a incassare più di quanto contribuiscono. Si cercherà ora una maniera per incrementare in maniera equilibrata i fondi dedicati ad alleviare la problematica.

38° Congresso Mondiale del Naturismo - Resoconto - Fenait

I lavori del congresso

38° Congresso Mondiale del Naturismo - Resoconto - Fenait

La nostra postazione di lavoro

DIFESA E PROMOZIONE DEL NATURISMO

Il Congresso è durato insolitamente a lungo, con molti altri punti importanti all’ordine del giorno.
Una delle mozioni britanniche chiedeva al CC di redigere chiare descrizioni delle mansioni per le due attuali posizioni del CC denominate “Difesa del naturismo” e “Promozione del naturismo”. La mozione sottolineava che la descrizione originariamente adottata dei due incarichi era piuttosto lontana da ciò che i due membri del CC, Filipa Esteves e Rosita Dal Soglio, stavano attualmente facendo. Entrambe hanno accolto con favore la proposta di rendere più chiare le loro mansioni ai membri e la mozione è stata approvata.

Una serie separata di mozioni presentate da Paesi Bassi, Germania e Gran Bretagna mirava a riformare il funzionamento dell’EUNAT. Nessuno ha messo in dubbio che l’INF-FNI abbia effettivamente la giurisdizione per modificare l’EUNAT, quindi le linee guida proposte per una riforma dell’EUNAT saranno ora formalmente discusse e finalizzate alla prossima riunione dell’EUNAT. Tra le proposte c’era quella di aprire alle federazioni extraeuropee la possibilità di partecipare agli eventi organizzati dall’EUNAT a un costo simile a quello delle federazioni europee.

BILANCIO

Ancora una volta è stato evidenziato il costo troppo elevato del sito web dell’INF-FNI. I delegati non hanno ancora ricevuto una spiegazione adeguata di questo costo, compresa la presentazione di eventuali proposte comparative che il CC aveva richiesto ad altri fornitori prima di prendere la decisione. Tale punto appare ancora poco chiaro.

La grande domanda per i prossimi due anni è come le entrate sui bollini saranno influenzate dalla situazione economica e su alcune politiche delle grandi federazioni, forse un po’ troppo attente a ridurre i loro costi senza riflettere a sufficienza sui benefici comuni.

Congresso lavori

Gli importanti colloqui e coordinamento a margine dei lavori

Messico congress

Claudia Kellersch – sorridente a sinistra – ha fatto una presentazione convincente del Messico come sede ideale per il prossimo WC nel 2024.

IL PROSSIMO CONGRESSO: MESSICO!

Quest’anno il Congresso è stato svolto proprio accanto all’aeroporto di Lussemburgo, il che ha reso facile l’arrivo, ma certamente il luogo era tutto fuorchè naturista!
Questa situazione ha forse influenzato la scelta per la prossima occasione.

Sul tavolo c’erano tre proposte: Canada, Portogallo e Messico. Scartato il Portogallo (troppo vicina nel passato l’edizione del 2018, e il Canada a causa di costi troppo elevati) alla fine, i delegati hanno votato per il Messico, presso la spiaggia di Zipolite (Nello Stato dell’Oaxaca), che consentirà un Congresso che, oltre al contesto naturale di elevato pregio, potrà essere svolto anche in nudità.

gruppo congresso

WC2022 – Lussemburgo – Foto di gruppo

Commenti

Alpe Adria 2022 | Resoconto

Alpe Adria 2022 | Resoconto

Alpe Adria 2022 | Resoconto
Commenti

Presso il camping naturista Solaris, in Croazia, domenica 12 giugno si è conclusa la 50esima edizione di Alpe Adria, le tradizionali competizioni sportive estive che sono ormai diventate una tradizione per i naturisti parte della INF-FNI.

Di seguito pubblichiamo il resoconto preparato dalla nostra rappresentanza presente all’evento.

ALPE ADRIA 2022 – 50 ANNI DI NATURISMO INSIEME

Logo-INF

Dopo due anni di pausa, dovuti ai problemi legati alla pandemia Covid, una delegazione italiana, capeggiata dalla Presidente FENAIT, ha partecipato all’incontro internazionale Alpe Adria, organizzato dall’INF/FNI, svoltosi presso il Villaggio e Campeggio naturista Solaris, in Croazia.

Alpe Adria 2022 | Resoconto - Fenait
Alpe Adria 2022 | Resoconto - Fenait
Alpe Adria 2022 | Resoconto - Fenait

Hanno fatto parte del piccolo gruppo di italiani alcune/i socie/ci delle federate A.N.ITA. e ANAB raggiunti, nella giornata di venerdì, dal Presidente e Segretario della federata Liburnia.
Quest’anno si festeggiavano i cinquant’anni di questa storica manifestazione sportiva che vede la partecipazione della Federazioni Naturiste che sono più “vicine” al nostro mar Adriatico.

In un clima di cordialità e con vero spirito sportivo si sono ritrovati naturisti di tante nazionalità: croati, padroni di casa, sloveni, i più numerosi, ungheresi, tedeschi, serbi, spagnoli e perfino un russo, oltre, naturalmente, alla piccola delegazione italiana.
Il giovedì, il venerdì e il sabato si sono svolte le varie gare sportive, dalla corsa alla pétanque, dalla gara con i pedalò alla corsa in mountain bike, dal ping pong al volano, dagli scacchi al tennis.

La serata di sabato, alla presenza della copresidente INF/FNI Sieglinde Ivo, della responsabile EUNAT per lo sport Sook-hwa Noh e del segretario INF/FNI Jean Peters, sono state fatte le premiazioni dei vincitori.

Alpe Adria 2022 | Resoconto - Fenait
Alpe Adria 2022 | Resoconto - Fenait

La serata è poi proseguita con tanta bella musica che a scatenato tutti in balli frenetici e gioiosi 🙂😀.
Un arrivederci al prossimo incontro Alpe Adria, che si terrà dal 4 al 11 giugno 2023, con l’augurio di riuscire a organizzare un folto gruppo di naturisti italiani come è stato, negli anni prima del Covid, per altre manifestazioni sportive internazionali.

Alpe Adria 2022 | Resoconto - Fenait
Alpe Adria 2022 | Resoconto - Fenait
Alpe Adria 2022 | Resoconto - Fenait

Articoli correlati

European Naturist Youth Rally | 18-21 maggio 2023

European Naturist Youth Rally | 18-21 maggio 2023

La Federazione Naturista Internazionale invita tutti i giovani naturisti europei a partecipare all'evento "European Naturist Youth Rally" che quest'anno si terrà al camping Origan Village, nei pressi di Nizza (Francia) nei giorni 18-21 maggio 2023.Di seguito i...

Fa’ la Cosa Giusta 2022 – Come è andata

Fa’ la Cosa Giusta 2022 – Come è andata

Fa’ la Cosa Giusta 2022 – Come è andata

Al termine della nostra partecipazione alla fiera milanese, alcune riflessioni sulla nostra presenza e le reazioni del pubblico presente.

 

Pubblicato il

Scritto da Gabriella Carrera – Presidente della Associazione Naturista Abruzzese

Fa’ la cosa giusta 2022

18esima edizione

Fra i 500 espositori, nell’area del turismo consapevole, abbiamo voluto esserci anche noi naturisti, all’interno di un caleidoscopico contesto sociale dove si propongono attività che mettono in primo piano il rispetto e cura dell’ambiente. Quindi, perfettamente in armonia con i nostri valori naturisti. Anzi, noi, accettata la fisicità, condividiamo la nudità con gli altri e interagiamo nella massima naturalezza, apprezzando la libertà e il benessere che ne consegue.

È stato singolare trasmettere la passione per il naturismo “face to face”.

Abbiamo subito colto la migliore modalità di entrare in relazione con il visitatore; bastava osservare il modo in cui la persona si fermava a leggere il roll-up, a guardare il video promozionale, a leggere i volantini… ecco che si rendeva possibile l’avvicinamento, la riduzione della distanza, il tutto rivolgendo lo sguardo diretto negli occhi dell’altro e si apriva il dialogo. La breve conversazione comprendeva le parole chiave di libertà, rispetto, naturalezza, allegria, divertimento. Il momento magico era tra noi!

Diverse sono state le reazioni, da un totale rifiuto di chi dichiarava un forte tabù verso la nudità, fino a un interessamento testimoniato da ampi sorrisi e da richieste di ulteriori dettagli sul naturismo.

Fa-la-cosa-giusta-2022
Fa-la-cosa-giusta-2022

I contatti sono stati davvero molti di ogni età, condizione sociale, livello culturale e provenienza.

È emerso che, nonostante sia un fenomeno in crescita, il bisogno di informazione è ancora molto forte; la netta maggioranza degli ospiti che hanno visitato il nostro stand, si sono dimostrati completamente allo scuro della filosofia di vita naturista.

La gestione del nostro spazio è stata impegnativa ma al contempo facilitata dalla accogliente e dinamica esuberanza dei tanti volontari che si sono alternati durante i tre giorni della fiera, mettendo in gioco la propria attitudine al rapporto sociale e utilizzando una comunicazione efficace.

Visto il buon esito dell’esperienza, sarebbe oltremodo auspicabile che anche in futuro iniziative analoghe si potessero ripetere con regolarità allo scopo di diffondere i principi del naturismo in contesti frequentati dall’intera società.

Fa' la Cosa Giusta 2022 - Come è andata - Fenait
Fa' la Cosa Giusta 2022 - Come è andata - Fenait
Fa' la Cosa Giusta 2022 - Come è andata - Fenait
Fa' la Cosa Giusta 2022 - Come è andata - Fenait