Ad Alghero la spiaggia naturista è realtà

Ad Alghero la spiaggia naturista è realtà

Pubblicato il 6 Giugno 2022

Prima spiaggia naturista nella riviera del Corallo

l Comune di Alghero con una Delibera di Giunta, la numero 126 del 25 maggio 2022, ha previsto l’individuazione di una spiaggia autorizzata alla pratica del turismo naturista.

Il naturismo in Sardegna è stato disciplinato dall’articolo 36 della legge regionale 28 luglio 2017, numero 16 e questo dimostra la giusta direzione, anche in assenza di una legislazione nazionale, intrapresa da una parte delle Regioni Italiane. Tali scelte hanno infatto permesso, in pochi anni, di quadruplicare le spiagge naturiste e stimolare questo tipo di turimo.

L’amministrazione comunale di Alghero, recepisce un’istanza ricevuta in tal senso e decide di individuare una spiaggia che venga autorizzata per la pratica del turismo nudista.

La domanda era stata fatta dalla federata Fenait, ANITA, che promuove in Sardegna, e su tutto il territorio nazionale la pratica del naturismo e il turismo naturista sostenibile, con l’obiettivo di contribuire alla conservazione e alla tutela ambientale dei luoghi di alto valore naturalistico e paesaggistico, per migliorare la loro vivibilità, la gestione sostenibile e l’accessibilità per tutti in stretto accordo con le amministrazioni comunali e con i coinvolgimento attivo la condivisione degli operatori economici delle comunità locali, si legge nella delibera.

La delibera approva la pratica del naturismo a norma di legge prevedendo la delimitazione di un tratto di arenile demaniale da individuare a cura del dirigente del settore demanio a Porto Conte. La stessa dovrà prevedere il libero accesso ed essere appositamente segnalata.

Ancora un plauso alla Sardegna!

Qui la delibera.

Ad Alghero la spiaggia naturista è realtà - Fenait

Articoli correlati

La Sardegna ha la sua terza spiaggia naturista!

La Sardegna ha la sua terza spiaggia naturista!

Pubblicato il 6 Maggio 2022

Autorizzata la terza spiaggia Naturista della Sardegna: “Is Benas” a San Vero Milis

La Sardegna fa “Tris” e, grazie agli sforzi e all’impegno di Sardegna Naturista e dell’ANITA, ottiene la sua terza spiaggia naturista ufficialmente riconosciuta dalle amministrazioni comunali dell’Isola.

Si tratta della spiaggia di “Is Benas”, lungo la costa centro occidentale dell’Isola, nel Comune di San Vero Milis, in provincia di Oristano (Lat. N40.04819, Long E8.44533). Con un lungo arenile sabbioso, grandi dune e la più estesa pineta costiera artificiale della Sardegna, il luogo è famoso come “la spiaggia delle conchiglie” per il gran numero di bivalvi spiaggiati che la rendono unica.

Il Comune di San Vero Milis, ha autorizzato il tratto di litorale con delibera di Giunta n. 51 del 29 aprile 2022, su proposta e in collaborazione con ANITA e Sardegna Naturista.

La Sardegna ha la sua terza spiaggia naturista! - Fenait
La Sardegna ha la sua terza spiaggia naturista! - Fenait

Per maggiori dettagli si può consultare il comunicato stampa pubblicato dall’Associazione ANITA

Ricordiamo che le altre spiagge autorizzate alla pratica del naturismo in Sardegna sono quella di Piscinas e di Porto Ferro.

Articoli correlati

Sardegna Naturista. Benvenuta!

Sardegna Naturista. Benvenuta!

Sardegna Naturista. Benvenuta!

18 Maggio 2021

“Sardegna Naturista” da oggi è affiliata ANITA

Circa quindici anni fa nacque il gruppo naturista spontaneo denominato Sardinia Naked che confluì all’inizio del 2017 nell’associazione regionale Sardegna Naturista, con le finalità statutarie di promuovere la pratica della nudità in Sardegna, sviluppare l’attività sociale e avviare un dialogo di collaborazione con le amministrazioni e gli operatori locali.

Nelle tre stagioni dal 2018 al 2020 in Sardegna si è assistito ad un boom delle presenze e a una tranquilla convivenza fra naturisti e altri fruitori, senza alcun problema o conflitto. Grazie alla sapiente opera di Sardegna Naturista si è arrivati all’ufficializzazione di due splendide spiagge naturiste situate a Piscinas, nel comune di Arbus, nella Costa Verde (forse la spiaggia naturista più estesa d’Europa) e Porto Ferro nel comune di Sassari. Due fiori all’occhiello del naturismo italiano.

“Oggi i tempi sono di sicuro maturi per rilanciare il progetto di creare in Sardegna la prima rete in Italia di spiagge naturiste ad alto valore naturale e di promuovere a livello locale -dichiara il presidente Giuseppe Ligios – i distretti del turismo naturista sul modello di altre realtà sperimentali promosse dall’A.N.ITA. e presenti in Italia, con il coinvolgimento attivo degli operatori turistici locali. In questa prospettiva. L’associazione Sardegna Naturista ha deciso oggi di affiliarsi ad A.N.ITA., l’Associazione Naturista Italiana, la principale e più radicata associazione naturista presente in Italia.”

L’affiliazione fra A.N.ITA. e Sardegna Naturista si propone inoltre di favorire e incentivare i presidi di promozione presso le spiagge naturiste autorizzate, di sviluppare rapporti convenzionati con gli operatori turistici locali e di animare durante tutto l’anno delle attività culturali, di benessere personale e di gruppo, ricreative e sportive, tutte finalizzate a far conoscere il naturismo e sostenere il diritto alla nudità L’obiettivo è quello di fare della Sardegna uno dei luoghi leader in Europa per la pratica della nudità e il turismo naturista sostenibile, in armonia con le comunità locali e in cooperazione con altre esperienze sviluppate nella vicina Corsica, in Toscana, Liguria e nel Sud della Francia (Provenza e Nizza), mediante la partecipazione a progetti nell’ambito del Programma INTERREG Marittimo- Maritime di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia nella nuova programmazione 2021-2027.

“Sardegna Naturista e A.N.ITA. è una scommessa importante e una grande opportunità – conferma il presidente A.N.ITA. Giampietro Tentori – un altro percorso, dopo la Sicilia che si sta mettendo in moto e che va a dimostrare come sia possibile lavorare in ambito locale avendo una visione globale del Naturismo. Muoverci dentro la stessa grande associazione superando vecchi concetti di primati territoriali e valorizzando i territori. Una grande opportunità perchè la Sardegna, terra magnifica, ricca di emergenze paesaggistiche, storia, tradizioni, cultura, può darci la possibilità di sviluppare una nuova idea di turismo ecosostenibile. Con gli amici Naturisti sardi vogliamo sperimentare progetti innovativi per affermare il Naturismo nel nostro Paese.”

ANITA - ASSOCIAZIONE NATURISTA ITALIANA federate

Articoli correlati

Alpe Adria 2022 | Resoconto

Alpe Adria 2022 | Resoconto

50esima Alpe Adria naturist meeting | 5-12 giugno 2022 | Camping Solaris – Croazia | Resoconto dell’evento.