Galà di nuoto 2020 – Comunicato

Galà di nuoto 2020 – Comunicato

Galà di nuoto 2020 – Comunicato

27 Febbraio 2020

Galà di Nuoto 2020: la FENAIT indignata per la decisione presa da INF

In seguito alla pubblicazione del presente comunicato, in data 3 marzo 2020, la presidente INF-FNI, ha inteso inviare un messaggio alla presidente della Fenait. Per correttezza e trasparenza lo riportiamo testualmente di seguito.

Du solltest so fair sein und deinen Mitgliedern auch mitteilen, dass es nicht die Entscheidung der INF-FNI und auch nicht der Eunat war, sondern die Tatsache dass € 6.000,- offen waren, die keiner bezahlen konnte. Und was mit den 60.000,-€ pro Jahr geschieht ist einzig die Entscheidung der Delegierten und nicht der INF-FNI. Deine Mitglieder sollten die Wahrheit erfahren und nicht wieder durch Unwiessenheiten provoziert werden.”

Traduzione:

“Dovresti essere così corretta e comunicare ai tuoi associati che non è stata una decisione INF-FNI e neanche dell’EUNAT, bensì dovuta al fatto che rimanevano scoperti €6.000,- che nessuno poteva pagare.

E quello che succede dei 60.000 € annuali è unicamente una decisione dei delegati e non dell’INF.

I tuoi soci dovrebbero sapere la verità e non venire nuovamente provocati dall’ignoranza.

Sieglinde Ivo

Il Galà di Nuoto 2020 si terrà in Italia, a Torino, ma non sarà organizzato dalla nostra federazione, bensì da quella del Liechtenstein.
Si è consumato al recente incontro Eunat tra le federazioni europee naturiste, l’ennesimo atto di provocazione dell’Unione Naturisti Italiani nei confronti dell’attuale dirigenza della federazione italiana.
Dopo aver lavorato per mesi per organizzare l’evento ad Andalo, dove nel 2016 e 2017 fu organizzato il Galà di Nuoto Naturista, la federazione naturista internazionale (INF), rispondendo a sole logiche di mercato e con una procedura poco trasparente, ha deciso di attribuire l’organizzazione del Galà al Liechtenstein attraverso l’UNI.
Per la seconda volta INF assume decisioni in netto contrasto con qualsiasi logica federativa attribuendo poteri di operare sul territorio italiano ad un’associazione italiana che fa parte di una federazione straniera.
Sono ormai evidenti gli interessi economici che determinano le politiche federative di INF/EUNAT, federazione che spende circa 60.000,00 €. all’anno per eventi che si svolgono o che si avvalgono per l’organizzazione di terreni naturisti. Denaro che proviene dalle quote che ciascun naturista paga attraverso i bollini INF. Denaro che a nostro avviso andrebbe invece speso per sostenere campagne informative mediatiche per la promozione del Naturismo.
Nel rimarcare il proprio disappunto per le scelte perpetrate da INF la FENAIT rimanda all’assemblea dei soci la decisione se partecipare in veste ufficiale agli eventi INF 2020 e si riserva di organizzare un Galà di nuoto per ottobre rivolto ai Naturisti italiani e a quelle associazioni che non condividono il modo di operare di INF.

Galà di nuoto 2020 - Comunicato  - Fenait
Comunicato

Comunicato

Comunicato - Ottobre 2019

8 Gennaio 2020

E’ nostro compito avvertire tutti i naturisti italiani che dall’inizio del 2019, un‘associazione, non appartenente alla Fenait ma che opera nel territorio nazionale, sta vendendo delle tessere e bollini marchiati LNV-UNI, emesse dalla federazione del Liechtenstein. Molti di loro ci hanno riferito che spesso ciò avviene, soprattutto presso strutture turistiche naturiste compiacenti, senza renderli edotti che con tale tessera automaticamente non faranno più parte della FEDERAZIONE NATURISTA ITALIANA, bensì apparterranno e rappresenteranno la federazione del Liechtenstein. La FENAIT ritiene tale comportamento contrario ai principi internazionali dell’INF-FNI e proporrà al prossimo congresso mondiale una modifica statutaria per rendere definitivamente illecita tale pratica. Consigliamo pertanto tutti i naturisti italiani che desiderino far parte ed essere rappresentati dalla FEDERAZIONE NATURISTA ITALIANA di iscriversi quanto prima ad una delle numerose associazioni naturiste nazionali elencate sul sito www.fenait.org.