La Sardegna ha la sua terza spiaggia naturista!

La Sardegna ha la sua terza spiaggia naturista!

Pubblicato il 6 Maggio 2022

Autorizzata la terza spiaggia Naturista della Sardegna: “Is Benas” a San Vero Milis

La Sardegna fa “Tris” e, grazie agli sforzi e all’impegno di Sardegna Naturista e dell’ANITA, ottiene la sua terza spiaggia naturista ufficialmente riconosciuta dalle amministrazioni comunali dell’Isola.

Si tratta della spiaggia di “Is Benas”, lungo la costa centro occidentale dell’Isola, nel Comune di San Vero Milis, in provincia di Oristano (Lat. N40.04819, Long E8.44533). Con un lungo arenile sabbioso, grandi dune e la più estesa pineta costiera artificiale della Sardegna, il luogo è famoso come “la spiaggia delle conchiglie” per il gran numero di bivalvi spiaggiati che la rendono unica.

Il Comune di San Vero Milis, ha autorizzato il tratto di litorale con delibera di Giunta n. 51 del 29 aprile 2022, su proposta e in collaborazione con ANITA e Sardegna Naturista.

La Sardegna ha la sua terza spiaggia naturista! - Fenait
La Sardegna ha la sua terza spiaggia naturista! - Fenait

Per maggiori dettagli si può consultare il comunicato stampa pubblicato dall’Associazione ANITA

Ricordiamo che le altre spiagge autorizzate alla pratica del naturismo in Sardegna sono quella di Piscinas e di Porto Ferro.

Articoli correlati

Fa’ la Cosa Giusta 2022 – Ringraziamenti

Fa’ la Cosa Giusta 2022 – Ringraziamenti

Fa’ la Cosa Giusta 2022 – Ringraziamenti
Pubblicato il 3 Maggio 2022
Fa' la Cosa Giusta 2022 - Ringraziamenti - Fenait

Riportiamo di seguito i messaggi di ringraziamento ricevuti dalla Presidente della Fenait e dall’ufficio stampa della fiera.

Lele Fornaca

Dopo molti anni, ho ripetuto l’esperienza di partecipare alla Fiera FA’ LA COSA GIUSTA.

Nel frattempo, sono cambiati i compagni di viaggio ma l’emozione è rimasta inalterata. Molti sono stati i visitatori che hanno dimostrato interesse richiedendo più dettagliate informazioni sull’organizzazione, le finalità e la distribuzione sul territorio nazionale del nostro movimento.

A tutti i numerosi volontari che si sono avvicendati nei tre giorni di apertura della fiera ed in particolar modo a coloro che si sono impegnati nel lavoro di allestimento e smontaggio dello stand va il mio sincero ringraziamento anche a nome di tutti i naturisti.

Speriamo che in relazione agli incontri avuti ed alle richieste di informazioni soddisfatte ci sia nel futuro una concreta crescita dell’associazionismo.

Forte di questa esperienza positiva, mi sento di proporre la nostra partecipazione anche alla manifestazione del 2023.

In conclusine esprimo ancora una volta un grazie di cuore a tutti e vi lascio portando con me un bellissimo ricordo.

Fa-la-cosa-giusta-2022
Nicoletta Martino

La diciottesima edizione di Fa’ la cosa giusta! si è chiusa ieri con un grande successo di pubblico: 41 mila i visitatori per la fiera tornata in presenza, dopo due anni di stop causati dalla pandemia. Tantissimi anche i giovani e le famiglie.

“Una fiera davvero di ripresa e rilancio: moltissimi espositori ci hanno detto che sono usciti da questa edizione con una rinnovata energia e voglia di fare. Ed è quello che desideravamo: c’è bisogno di cuore, di sogni nuovi. E poi le vendite negli stand sono andate benissimo, e anche questo aiuta. Grazie a tutti, espositori, pubblico, relatori, volontari!”, dichiara Miriam Giovanzana, direttore editoriale di Terre di mezzo, organizzatore di Fa’ la cosa giusta!

Grande attenzione anche per la scuola.

Era davvero necessario ritrovarsi, necessario come l’aria che si respira. Ora ripartiamo con più energie!’. È questo lo stato d’animo di uno dei 150 dirigenti scolastici che ha partecipato a SFIDE-La scuola di tutti, che si è svolta all’interno di Fa’ la cosa giusta!”

SFIDE quest’anno è stata anche una contaminazione di visioni, di metodi didattici, di sperimentazioni, uno slancio per vedere il futuro della scuola con uno sguardo nuovo”, commenta Piero Magri, curatore di SFIDE-La scuola di tutti.

I NUMERI:

500 espositori

10 aree espositive, 5 spazi speciali

6 sale convegno

280 incontri e presentazioni

90 classi, per un totale di 2200 studenti che hanno avuto l’occasione di partecipare a visite e laboratori nella giornata di venerdì.

Diversi i temi affrontati dalla pace all’innovazione, dai cambiamenti climatici alla mobilità dolce. I laboratori per grandi e bambini hanno registrato un “tutto esaurito”.

2200 tra insegnanti e dirigenti scolastici iscritti agli oltre 50 incontri e laboratori gratuiti di SFIDE-La scuola di tutti. Futuro, creatività e inclusione i temi principali e due giorni di formazione specifica per 150 dirigenti scolastici.

Fa’ la cosa giusta! è stata anche l’occasione per parlare di “spesa militare e pace” con Francesco Vignarca, approfondire la situazione nel Mediterraneo con i protagonisti di ResQ-Saving people, apprendere le buone pratiche per diventare perfetti consumatori green e imparare come donare bellezza alla propria città e quartiere.

Molto partecipato anche il plogging per “ripulire” il quartiere, organizzato per i visitatori la domenica mattina.

Di grande rilievo e interesse il programma di appuntamenti dedicato alla “fiera dei Grandi Cammini”. Un’occasione per scoprire i nuovi itinerari in Italia, come la Via Francigena nel Sud e i percorsi per i cicloviaggi. Ma anche le proposte turistiche delle Regioni italiane che numerose hanno partecipato alla manifestazione:

Abruzzo, Friuli-Venezia Giulia, Valle d’Aosta, Lazio, Lombardia, Marche, Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria.

Presenti per la prima volta, in occasione della presentazione della strategia di promozione comune delle Regioni italiane “Scopri l’Italia che non sapevi”, frutto di un accordo di programma tra il ministero del Turismo e la Commissione politiche per il turismo della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome (capofila Umbria, Emilia-Romagna, Marche e Abruzzo )in collaborazione con ENIT, anche il direttore generale del ministero del Turismo, Francesco Paolo Schiavo, il presidente di Regione Marche, Francesco Acquaroli e l’assessore alla cultura e turismo dell’Umbria, Paola Agabiti. Diversi i dirigenti regionali presenti in sala.

Nella giornata di studio di venerdì sono stati presentati i risultati aggiornati della ricerca sui camminatori in Italia nel 2021: “Italia Paese di Cammini” che fotografano una crescita clamorosa rispetto all’anno precedente ma anche rispetto ai dati pre-pandemia.

150 i giornalisti in fiera nei tre giorni. Ampia la copertura stampa su quotidiani, tv, radio e siti web. E, ancora, articoli, servizi e segnalazioni su settimanali, mensili e principali agenzie di stampa.

Un ringraziamento speciale va ai 200 volontari, che anche quest’anno hanno affiancato lo staff di Terre di mezzi Eventi e al Ciessevi–Centro Servizi per il Volontariato Città Metropolitana di Milano che li ha seguiti.

Fa’ la cosa giusta! è realizzata con il sostegno di: Banca Etica, Comieco, Consorzio CAES Italia, Etica SGR, Novamont Spa, Mutua Sanitaria Cesare Pozzo, Team Rent -Maxus.

Fa-la-cosa-giusta-2022
Fa-la-cosa-giusta-2022
Fa' la Cosa Giusta 2022 - Ringraziamenti - Fenait
Fa' la Cosa Giusta 2022 - Ringraziamenti - Fenait
Fa' la Cosa Giusta 2022 - Ringraziamenti - Fenait